• index

NUCLEO AEROPORTUALE DI FIUMICINO – Gestione del personale di Polizia Penitenziaria – Riflessioni

Egregio Provveditore
Questa Segreteria Generale ha avuto contezza di una nota sindacale dello scorso 5 ottobre recante medesimo oggetto in cui per diversi motivi (nel merito dei quali questa O.S. si esime di entrare) si sollecita codesto Provveditore all’assunzione di provvedimenti estremi a carico di alcune figure apicali della Polizia Penitenziaria cui si ritengono imputabili responsabilità.
Ritenendo che la nota in questione di fatto operi una inconcepibile commistione fra il ruolo del sindacato e quello proprio eventualmente della Parte Pubblica, si ritiene di dover riflettere ad alta voce sui meriti che invece a detto personale vengono riconosciuti per il pregresso.
Soccorre a questa delicata vicenda la recente corrispondenza del capo del Dipartimento n. 0330601 del 10/10/2016 in relazione alle procedure di raffreddamento dei conflitti del personale che nel proprio prologo espressamente afferma “la quotidianità operativa consegna alla nostra esperienza di dirigenti episodi frequenti di lamentele e proteste circa l’operato di chi, a diversi livelli della scala gerarchica, esercita le diverse funzioni di governo del personale … le critiche di cui sopra a volte sfociano in esplicite richieste di rimozione dagli incarichi rivestiti”
“diverse sono infatti le conseguenze – prosegue il Presidente Consolo – che valutazioni e decisioni sommarie possono determinare, con un generale nocumento alle persone coinvolte e alla stessa Amministrazione. Infatti provvedimenti non ben calibrati possono indurre senso di frustrazione e di isolamento negli operatori coinvolti. Inoltre possono indurre una vasta percezioni di scarsa garanzia e tutela non solo nei diretti interessati ma anche di tutti coloro che svolgendo analoghe funzioni, ne possono risultare indirettamente interessati e che possono sviluppare
sentimenti di timore” Tali parole devono fungere da faro guida nella gestione di doglianze dagli esiti deflagranti, non potendo di fatto non valutare le conseguenze che ne potrebbero teoricamente scaturire; fermo l’assunto di cui all’ultimo capoverso del paragrafo 2.4 della nota sul raffreddamento dei conflitti che dispone “dal punto di vista analitico si avrà cura di tener conto del comportamento professionale tenuto dagli attori coinvolti nella controversia nell’intera vita lavorativa”.
Per le riflessioni di cui sopra, si auspica una cauta valutazione delle richieste di rimozione avanzate dalla O.S. proponente.

NUCLEO AEROPORTUALE DI FIUMICINO – Gestione del personale di Polizia Penitenziaria – Riflessioni

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *