• bilancia-ingiustizia1

NUCLEO OPERATIVO REGIONALE LOMBARDIA – Grave disparità di trattamento – Piano ferie estivo 2018 – Richiesta urgente convocazione sindacale

Egregio Sig. Generale,
la scrivente O.S. è invasa da telefonate e richieste allarmate dei colleghi che non si sono capacitati della comunicazione ricevuta dal Vice Coordinatore del N.O.R., peraltro una direttiva palesemente informale, riguardante le nuove modalità attuative circa la fruizione del piano ferie estivo 2018. La suddetta disposizione, in sostanza, comunica al solo Personale di Polizia Penitenziaria in servizio presso il N.O.R. (come se la C.O.R., il Nucleo Provinciale di Milano – Aeroporti non facessero parte integrante della gestione dell’U.S.T.) di due periodi di concessione del congedo ordinario (luglio – agosto), non suscettibili a lievi cambiamenti, con una forte e grave penalizzazione nella fruizione del congedo rispetto alle altre unità operative (21 giorni di ferie concessi NOR rispetto ai 30 giorni concessi alle altre unità operative), destando così forte destabilizzazione al personale del N.O.R. che stava già calendarizzando diversamente le ferie con la propria famiglia.
Spiace pertanto evidenziare come la S.V. abbia interagito unilateralmente assumendo una decisione così delicata senza confrontarsi con le Organizzazioni Sindacali, nonostante materia di contrattazione.
In merito a tale vicenda, si registrano all’interno del Nucleo Operativo Regionale, segnali di insofferenza da parte del personale di polizia penitenziaria nei confronti della posizione assunta dalla S.V. e di conseguenza ci troviamo ad assistere a decisioni unilaterali, assolutamente non condivisibili poiché stanno determinando una gravissima ed ingiusta disparità di trattamento.
Non riusciamo a comprendere pertanto la ratio di tale decisione, in quanto nella pianificazione delle ferie estive, il N.O.R. ha sempre garantito sostegno alle strutture in difficoltà, nel contempo, venivano anche garantiti sia i diritti che le esigenze del personale.
Si ritiene doveroso quindi sottolineare, per ragioni di correttezza sindacale e onestà intellettuale, come l’argomento “de quo” meriti una più giusta e umana attenzione, riservando un’accurata riflessione sui singoli periodi programmati e i giorni concessi poiché, a ragion veduta della scrivente O.S., gli intervalli ammessi ed i giorni limitati appaiano al quanto regressivi rispetto al precedente piano ferie estivo 2017.
La scrivente O.S. non può esimersi dal non richiedere la concertazione della materia, che attiene tuttavia al benessere dello stesso personale, calendarizzando a breve una potenziale data, con l’invio di un’informazione preventiva. Si precisa altresì che la suddetta richiesta di convocazione potrà essere revocata solo ed esclusivamente con una rivalutazione della decisione assunta dalla S.V. quale titolare della gestione di tale struttura. Ferma, pertanto, la disponibilità di questa O.S. a concertare, indefessamente e fino al termine ultimo utile, il Piano Ferie Estivo 2018, auspicando che tale intenzione sia anche condivisa e raccolta dalla medesima Autorità – sempre vicina al Personale di Polizia Penitenziaria nei momenti di maggiore difficoltà lavorativa, evitando così, oltre, ad incorrere in un’inevitabile contesa sindacale, anche e soprattutto di generare avvilimento e malessere tra lo stesso Personale di Polizia Penitenziaria.

nucleo-operativo-regionale-lombardia-grave-disparità-di-trattamento-piano-ferie-estivo-2018-richiesta-urgente-convocazione-sindacale

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *