• lutto-polizia-penitenziaria

Poggioreale – Nuovo caso di suicidio tra gli uomini della Polizia Penitenziaria

E’ una notizia choc quella giunta ieri e che informa di un altro suicidio tra le fila della polizia penitenziaria, a meno di 24 ore da quello che aveva sconvolto la Casa di reclusione di Massa.
Stavolta il drammatico evento ha visto protagonista un poliziotto in servizio a Poggioreale che, senza lasciar intuire la terribile volontà, si è tolto la vita impiccandosi nella casa dove viveva con la moglie ed i due figli.
Il poliziotto ultracinquantenne non aveva dato segni di depressione o preoccupazione alcuna, cosa questa che lascia maggiormente sgomenti familiari ed amici.
Solo ieri il SiNAPPe denunciava l’abbandono da parte dell’Amministrazione, dei lavoratori comandati a svolgere un compito che impegna quotidianamente e ripetutamente in attività che implicano le relazioni personali e che porta ad un deterioramento delle emozioni legate al lavoro.
Lo smarrimento che a volte colpisce i colleghi (non solo i più fragili), non viene supportato e fin troppo spesso travolge emotivamente sfociando in decisioni irrimediabili.
Ed anche se a volte le cause di tali gesti estremi sono da ricercare in motivi personali, non possiamo non pensare che lo stress dovuto alla tipologia del lavoro, al sovraccarico di impegni e responsabilità, non aggravi il disagio sofferto.
Auspicando quindi di non dover scrivere in futuro l’ennesimo necrologio, ribadiamo a gran voce l’urgentissima necessità di un sostegno fattivo da parte dei Superiori Uffici, che elimini totalmente il rischio burnout!

Poggioreale – Nuovo caso di suicidio tra gli uomini della Polizia Penitenziaria

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *