• contratto-bis

PRAP BOLOGNA – Mancato rispetto obblighi contrattuali MOS

Egregio Provveditore,
continuano a giungere numerosissime lamentele in merito al servizio offerto dalle
Mense Ordinarie di Servizio presenti negli istituti del Distretto. Negli ultimi giorni, poi,
le segnalazioni in ordine ai continui disservizi patiti dal personale a causa della pessima
gestione del suddetto servizio di ristorazione, stanno susseguendosi in maniera
costante.
Ad esempio, presso la CC di Piacenza, malgrado lo sforzo della Direzione e di
codesto Provveditore, che ha portato a risolvere gran parte dei problemi segnalati dalla
nostra segreteria provinciale, attraverso l’attuazione di alcuni correttivi al servizio
(pittura ambienti, nuovo pentolame, derattizzazione, pulizia straordinaria, nuova
impiantistica, tra cui banco refrigerato, frigo a 2 ante, lavastoviglie, affettatrice,
addolcitore, diffida alla ditta di sottostare alle regole dell’appalto), continuano a
persistere i seguenti problemi che fanno dubitare non poco sull’effettiva qualità del
servizio offerto: l’assenza, a quanto ci è dato sapere, di personale con idonea qualifica
per la preparazione degli alimenti e la mancanza dell’acqua calda indispensabile per
garantire la corretta pulitura degli attrezzi di lavoro.
Addirittura, dalla nostra segreteria provinciale di Reggio Emilia ci viene poi segnalata
la completa sospensione del servizio nelle ore serali dal 24 al 29 c.m., circostanza che
creerà gravissimo nocumento ai poliziotti in servizio, tra l’altro in pieno piano ferie e quindi in una situazione già di estremo disagio per l’aumento dei carichi di lavoro e
delle ore di servizio richieste al personale in divisa.
Come se non bastasse, in data di ieri 26.12.2016, presso gli II.PP. di Parma, senza
alcun preavviso, la Ditta che fornisce il servizio in oggetto, ha comunicato di non
riuscire a garantire l’apertura della MOS per il pranzo, malgrado il servizio sembrerebbe
sia stato comunque garantito presso la scuola della Certosa. Al di la delle possibili
defezioni che può aver subito la stessa Ditta è sembrato subito lampante come non si
sia voluto in alcun modo approntare i necessari correttivi per minimizzare i disagi
causati, tra l’altro, in giornata festiva con tutti tutto il personale impiegato in servizi di
otto ore (ad esempio: spostare le addette alla MOS della Scuola al Carcere e/o cambiare
il turno a chi era in servizio per la preparazione del pasto serale e/o sopprimere
eventuali riposi o ferie).
In ragione di tutto quanto innanzi esposto, il SiNAPPe chiede di intervenire con la
massima sollecitudine a sanzionare la Ditta erogatrice del servizio per tutte le
inadempienze contrattuali che si stanno susseguendo, nonché per imporre la piena
apertura delle Mense nei giorni a seguire e il rispetto delle previsioni contrattuali circa
la qualificazione del personale addetto alle MOS.
Data la gravità di quanto sta accadendo in questi giorni, si auspica che codesto
Provveditore possa mostrare la dovuta sensibilità al problema, volendo riscontrare, a
differenza del recente passato, con la massima sollecitudine la presente nota.
In attesa di un urgentissimo cenno di riscontro, si porgono Distinti Saluti.

146_16_SR __ mancato rispetto obblighi contrattuali MOS

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *