• buffa

PRAP Bologna – Non bisogna necessariamente rientrare in servizio dopo un periodo di malattia prima di poter fruire di congedo già programmato!

IL PROVVEDITORATO REGIONALE DELL’EMILIA ROMAGNA HA DI RECENTE
EMANATO UNA CIRCOLARE, A SEGUITO DI NOSTRA SPECIFICA
SOLLECITAZIONE (NOTA N° Prot. n° 67/2015/SR-ER DEL 14/07/2015), CON LA
QUALE HA CHIARITO CHE, ANCHE IN CASO DI ASSENZE PER MALATTIA
SUPERIORI A 20 GIORNI, L’EVENTUALE VISITA DA PARTE DEL MEDICO
INCARICATO VENGA DISPOSTA ALL’ATTO DEL RIENTRO IN SERVIZIO DEL
DIPENDENTE.
QUINDI QUALORA L’ASSENZA PER MALATTIA CESSI IN UN PERIODO DI
CONGEDO ORDINARIO PRECEDENTEMENTE AUTORIZZATO, LA VISITA DI CUI
TRATTASI DOVRÀ ESSERE DISPOSTA AL TERMINE DEL CONGEDO ORDINARIO
E COMUNQUE PRIMA DI RIAMMETTERE IN SERVIZIO IL DIPENDENTE.
È STATO INOLTRE PRECISATO CHE LA RIPRESA EFFETTIVA DEL SERVIZIO
DEBBA ESSERE PREVISTA SOLO NEI CASI DI FRUIZIONE DEL CONGEDO
STRAORDINARIO PER CURE TERMALI E FRA DUE O PIÙ PERIODI DI
CONGEDO PARENTALE.
SEMPRE AL VOSTRO FIANCO,

PRAP Bologna – Non bisogna necessariamente rientrare in servizio dopo un periodo di malattia prima di poter fruire di congedo già programmato!

 

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *