• camionetta-della-polizia-131022125732_big

PRAP Bologna – Protocolli d’intesa locali NTP

Egregio Provveditore
la informiamo che, laddove le Direzioni del distretto abbiano avviato i lavori per la stipula di quanto in oggetto,
sono già emerse alcune difficoltà interpretative rispetto a quanto concordato a livello regionale all’atto della firma del PIR
NTP.
Pertanto, siamo a chiederLe di dirimere le seguenti questioni, al fine di rendere più agevole il proseguo dei
lavori:
1. il PIL del NTP deve concretizzarsi, a nostro avviso, in un accordo separato dai PIL già stipulati presso tutte le
Direzioni emiliano-romagnole, in analogia a quanto avvenuto al tavolo regionale, dovendosi altrimenti
modificare un PIL firmato da tutte le sigle rappresentative a livello nazionale con quanto previsto dal PIR NTP
che viceversa non è stato siglato da tutte le OO.SS. regionali;
2. il PIR ha dato ampia facoltà ai tavoli di contrattazione decentrata di regolare la materia della rotazione nei
singoli posti di servizio, precisando unicamente che la relativa immissione va effettuata tramite procedura
d’interpello. In ragione di ciò, abbiamo proposto a livello territoriale di escludere dalla rotazione del NTP i
capiscorta, formalmente individuati e stabilmente impiegati in tale compito, in analogia a quanto avviene per i
preposti alle UU.OO. interne. Sulla questione abbiamo registrato un sostanziale apprezzamento da parte della
controparte ma la difficoltà ad accogliere tale proposta per un’asserita immodificabilità del PIR NTP;
3. per la medesima ragione al momento non è passata la proposta di altre OO.SS. di investire il medico competente
dei singoli istituti della responsabilità di decidere, di volta in volta, quali patologie riconosciute derivanti da
causa di servizio, siano da ritenersi causa di esclusione dalla partecipazione agli interpelli per l’assegnazione al
NTP;
4. rispetto alla carenza di sottufficiali assegnati al reparto, può essere giustificabile destinare definitivamente al
servizio interno un sovrintendente e/o un ispettore assegnati al NTP, derogando alle vigenti norme sulla
mobilità interna previste dal PIR NTP e, più precisamente, sulla rotazione che prevedono l’uscita annuale dal
NTP delle unità con maggiore anzianità nel servizio e non con grado superiore?
In attesa di cortese cenno di riscontro, si porgono Distinti saluti.

PRAP Bologna – Protocolli d’intesa locali NTP

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *