• carcere-rebibbia

REBIBBIA NUOVO COMPLESSO: IL VALORE DEI FATTI!

Nella mattinata odierna, mentre in altri locali del penitenziario romano di Rebibbia N.C. si sperdevano parole e parole in assemblee che lasciano il tempo che trovano, il SiNAPPe ha voluto incontrare la neo Direttrice per affrontare l’argomento caldissimo della gravosa carenza di personale. La dott.ssa Rosella SANTORO, sentite le richieste esposte dai rappresentanti del SiNAPPe, ha garantito loro la messa in opera a brevissimo di alcuni interventi indispensabili in termini di sicurezza:
 L’installazione del filo spinato sulla rete dell’intercinta esterna;
 L’ulteriore rientro e partecipazione all’attività di sezione, di tutto il personale impiegato negli uffici;
 La riduzione e/o sospensione di alcune attività per i detenuti previste nel pomeriggio, constatato che il Personale in servizio nel turno pomeridiano risulta essere in numero insufficiente a garantire lo svolgimento in sicurezza di attività supplementari.
A seguito di questo incontro, la delegazione sindacale ha avuto un colloquio anche con il Provveditore Regionale che non solo ha confermato l’imminente invio delle 7 unità a sostituzione di quelle recentemente distaccate in uscita, ma ha informato di una nota inviata a sua firma al Capo del DAP, con cui si chiede l’immediata attivazione del provvedimento di assegnazione dei 15 poliziotti già individuati. Conscio però che la carenza registrata va ben oltre le poche unità determinate, il Provveditore del Lazio ha reso edotto il SiNAPPe di aver contestualmente richiesto di incrementare il numero delle unità da assegnare presso il Nuovo Complesso di Rebibbia. Così, mentre c’è chi distribuisce chiacchiere e panini imbottiti, il SiNAPPe senza perder tempo prezioso, porta avanti i fatti lavorando per il benessere di tutti i colleghi.

Comunicato – Rebibbia N C fatti non parole

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *