• formazione

Riordino delle carriere degli appartenenti alle Forze di Polizia – mancato coinvolgimento organizzazioni sindacali

On. Ministro

 

Quello del riordino delle carriere è un tema notoriamente a cuore ai poliziotti, effettivi destinatari dei provvedimenti che saranno decretati, che espongono le loro ragioni per il tramite delle organizzazioni che li rappresentano.

La pregnanza dell’argomento, che andiamo rivendicando da lunghissimo tempo, diviene oggi una priorità anche per l’organo legislativo che sta alacremente lavorando per giungere nel breve periodo ad una bozza normativa, i cui contenuti non sono stati partecipati alle organizzazioni del Comparto.

Ciò anche in ragione della riforma che interesserà l’assetto numerico delle forze di polizia al servizio del Paese.

È lecito ritenere che argomenti trattati in sede squisitamente tecnica prevedano l’apporto delle Amministrazioni coinvolte, che tuttavia non possono e non debbono escludere i rappresentati dei lavoratori da questi delicati ed importanti processi di rinnovamento.

Né può ritenersi corretta una informazione sullo status del progetto che avvenga attraverso organi non ufficiali.

È per questi motivi che, fermo il doveroso ed imprescindibile  passaggio al tavolo sindacale, che qui si chiede formalmente di calendarizzare, voglia codesto Vertice partecipare anche in forma di sintesi l’orientamento che sta emergendo nel corso dei lavori tecnici, assicurando una perfetta e tempestiva informazione per gli sviluppi futuri

 

In attesa di un cortese quanto solerte cenno di riscontro, si porgono distinti saluti.

Ministro_riordino delle carriere

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *