• DCF 1.0

SFAPP di Roma – Violazione accordo decentrato

Signor Direttore,
purtroppo dobbiamo evidenziare come la S.V. pur avendo la maggioranza dei sindacati dato parere sfavorevole alla sua proposta , v. verbale del 30 settembre 2015, ha effettuato in modo unilaterale modifiche alla organizzazione del lavoro come disposto con ordine di servizio n. 68 del 22 ottobre c.a. e n. 69 del 30/10/2015.
Tale ODS di fatto modifica l’art.3 del Protocollo locale sottoscritto dalle parti, Amministrazione e Sindacati, e ciò non può avvenire essendosi la maggioranza già espressa e non condividendo la sua nuova proposta.
Come noto dette modifiche non possono essere effettuate , basta leggere l’AQN, poiché l’unico accordo valido è quello concordato in data 11 aprile 2014 e ribadito il 19 marzo 2015.
Ulteriore modifica risulta, altresì, quella inerente a quanto riportato nel verbale del 30 settembre dove si afferma che” un’ora prima dell’orario previsto l’unità potranno essere impiegate all’occorrenza in qualunque posto di servizio” , ma ciò non risulta condivisa dalle OO.SS. e pertanto anch’essa applicata in modo unilaterale.
Tali modifiche risultano essere, quindi, violazioni alle relazioni sindacali e pertanto le scriventi OO.SS. Le chiedono :
– L’immediata revoca dell’ODS n.68/2015;
– Ripristino degli accordi sottoscritti;
– Revoche di decisioni in violazione degli accordi pregressi;
Per quanto sopra, quindi, in caso di mancato adempimento a quanto legittimamente richiesto
dalle scriventi OO.SS. chiederanno l’ avvio delle procedure per la Commissione Arbitrale
Regionale.
In attesa di urgente risposta si porgono distinti Saluti.

SFAPP di Roma – Violazione accordo decentrato

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *