• Vigili dell fuoco all'opera in Abruzzo. Nelle zone al confine tra Lazio, Marche e Abruzzo interessate dalle scosse di questa mattina stanno operando già 750 vigili che erano presenti in zona per gli interventi di messa in sicurezza dopo i terremoti
di agosto e novembre. L'Aquila, 18 gennaio 2017. ANSA/ UFFICIO STAMPA VIGILI DEL FUOCO +++EDITORIAL USE ONLY - NO SALES+++

SISMA CENTRO ITALIA – Emergenza meteo in abruzzo – IL PROVVEDITORE RISPONDE

Egr. Provveditore,
con la presente si vuole rappresentante che, stanti le condizioni di estrema difficoltà in cui versano gli istituti di Teramo e Lanciano a causa delle avverse condizioni meteo e dal sisma che nelle ultime ore continua a far registrare numerose scosse di non lieve entità, si chiede il Suo intervento al fine di offrire sostegno e supporto al personale in servizio e garantirne l’avvicendamento nei cambi turno qualora compromessi, interessando non soltanto la Protezione Civile ma, qualora non bastasse, richiedendo l’intervento dell’Esercito Italiano per agevolare la viabilità.
Inoltre, specificatamente per la C.C. Teramo, si fa presente alla S.V. che in concomitanza dell’interruzione dell’energia elettrica per il maltempo, carenza questa sopperita grazie al gruppo elettrogeno, è intervenuto il guasto dell’impianto di riscaldamento a causa della rottura della caldaia avvenuta già nei giorni scorsi ma alla cui riparazione non si è provveduto.
Facilmente, si può immaginare come la situazione rappresentata alimenti sia il senso di sconforto nel personale che, non potendo raggiungere la propria residenza, è costretto a permanere al freddo in istituto sia lo stato di agitazione dei detenuti procurato non soltanto dallo sciame sismico, ma anche e soprattutto dalla mancanza di acqua calda e dalla rottura dell’impianto di riscaldamento.
Pertanto si chiedono urgenti e mirati interventi atti a provvedere all’immediata riparazione della caldaia.

170118_sisma centro italia emergenza meteo in abruzzo

m_dg.DAPPR20.30-01-2017.0007632.U

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *