• UFF56851_d4

II.PP. di Parma – Ufficio Servizi – nota prot. n° 7998 della Direzione

Egregio Provveditore,
le scriviamo in merito all’ennesima nota emanata dalla Direzione degli
II.PP. di Parma in merito alla composizione dell’Ufficio Servizi.
Come ricorderà, nell’ultimo periodo si sono succedute una serie di
Direttive sulla materia, la n° 63 del 26/09/14 e la n° 83 del 18/12/2014, che si
sono rivelate fallimentari oltre che illegittime, avendo operato una profonda modifica dell’organizzazione del lavoro di quell’Ufficio senza il previsto
passaggio con le OO.SS. rappresentative.
Ora con la nota di cui all’oggetto ci si comunica che dal giorno 23/02/15
“verrà assegnata, in via provvisoria ex art. 16 del PIR”una unità di polizia
penitenziaria, di cui non si avverte il bisogno di svelare il nominativo, in
qualità di stilatore dei servizi – cellula CR, a causa “della prolungata assenza
dell’altra unità e conseguente richiesta di esonero da parte del medesimo”.
Questa segreteria regionale, facendo seguito alla precorsa corrispondenza
sul punto, di cui alle note prot. n° 01/2015/SR-ER del 10/01/2015 e prot. n°
04/2015/SR-ER del 02/02/2015, non può che segnalare come, ancora una
volta, la soluzione proposta non possa essere affatto condivisa.
Difatti, lungi dal convocare le OO.SS. per definire “il procedimento
relativo agli interpelli/avvisi di disponibilità in corso, anche per tale ufficio”,
si dispone una sostituzione temporanea senza far trapelare ne il nome della
persona che sarà incaricata provvisoriamente di questo compito ne il metodo
utilizzato per la sua individuazione.
In sostanza non si specifica se sarà fatto ricorso, come per le precedenti
assegnazioni ad un avviso di disponibilità emanato quando lo stesso non era
previsto da alcun accordo tra le parti o se si intenda optare per il richiamo in
tale funzione di personale già pratico nella stilazione dei servizi (soluzione
che potrebbe essere digerita anche da questa O.S.) o, peggio, se si sia deciso
di individuare un poliziotto che non abbia mai svolto tale servizio che non
porterebbe nell’immediato alcun fattivo contributo alla causa dell’ufficio, tra
l’altro generando nello stesso un’aspettativa di stabilizzazione che potrebbe
non concretizzarsi in una eventuale successiva procedura d’interpello.
Tutto ciò, le ricordo, avviene malgrado questa O.S. abbia chiesto
l’annullamento della suddetta direttiva di servizio n° 83 del 18/12/2014,
emanata senza il necessario coinvolgimento delle OO.SS., e nonostante la precedente direttiva di servizio n° 63 del 26/09/14 abbia previsto la
formazione di un’unità di polizia penitenziaria già incardinata presso
quell’ufficio che per un certo periodo ha già svolto la fuzione di stilatore dei
servizi del personale della Casa di Reclusione. Davvero si fatica a
comprendere il motivo per cui, in una periodo lontano dai piani ferie, sia così
urgente ed addirittura improcrastinabile l’assegnazione temporanea di un
poliziotto penitenziario, tanto da non poter neppure attendere gli esiti di un
incontro sindacale, questo si urgente che, viceversa, sembra essere lontano
dal venire calendarizzato.
Per concludere, questa segreteria regionale, nell’annunciare il ricorso alla
CAR per l’annullamento della direttiva di servizio n° 83 del 18/12/2014, così
come in parte modificata dalla direttiva di servizio n° 7 del 13.02.2015, chiede
a Codesto Spettabile Provveditore di voler intervenire affinchè non si
producano ulteriori danni alla già compromessa organizzazione dell’Ufficio
Servizi degli II.PP. di Parma, volendo intimare la sospensione di ogni
arbitraria e illegittima disposizione in materia e l’immediata
calendarizzazione di un incontro sindacale che sciolga i dubbi interpretativi
circa il rispetto delle vigenti norme contrattuali e pattizie.
In attesa di un quanto mai urgente cenno di riscontro, Le porgiamo
distinti saluti.

Ufficio Servizi – nota prot. n° 7998 della Direzione degli II.PP. di Parma

Prot 7998 del 19 02 2015 – Assegnazione provvisoria un unità appartenente al ruolo degli Agenti e Assistenti Ufficio Servizi CR

Share This Post

About Author: Marco Gordiani