18 marzo – Giornata Nazionale per le vittime del Covid-19

covid, coronavirus, sinappe, sindacato polizia penitenziaria,

In occasione della Giornata Nazionale, oggi 18 marzo 2021, lo Stato, le regioni, le province e i comuni promuoveranno iniziative specifiche come manifestazioni pubbliche, cerimonie, incontri e momenti di ricordo. Tutte le bandiere sono state poste a mezz’asta.

Non è un caso che la scelta sia ricaduta sulla data del 18 marzo…in quell’occasione i camion militari prelevarono le bere dei deceduti per Covid-19 dal cimitero di Bergamo per trasportarle verso i forni crematori delle regioni circostanti.

Questo giorno sarà, da ora in poi un giorno importante per non dimenticare questa stagione così drammatica e per ricordare tutte le persone che non sono più con noi; la Segreteria Generale del SiNAPPe, esprimendo il suo sentimento di vicinanza, si rivolge ai poliziotti ed alle loro famiglie; “ oggi indirizziamo un nostro particolare pensiero ai Nostri Uomini che non ci sono più ed abbracciamo virtualmente le loro famiglie; ricordare sempre ciò che è accaduto serve a noi e servirà a quanti verranno dopo di noi a comprendere fino in fondo il valore della vita”. Dietro a ciascuna di queste persone che non è più con noi c’è una famiglia che ha sofferto e soffre tutt’ora; ci sono amici, colleghi, affetti. Ogni singola perdita rappresenta una ferita per la nostra comunità!

Altro sentimento che la Segretaria Generale vuole esprimere è indirizzato a tutti gli Uomini e le Donne della Polizia Penitenziaria impiegati in prima linea che continuano a fronteggiare le criticità giornaliere oltre a questa emergenza che sembra non avere ancora argini definiti di risoluzione all’interno delle carceri.

In questo momento le armi a nostra disposizione continuano ad essere il corretto uso dei DPI e il distanziamento sociale che sono ancora necessarie per contenere i contagi e mantenere in sicurezza i nostri ospedali fiduciosi che il piano nazionale vaccinale prenda il giusto avvio per avere quantitativi sufficienti per vaccinare molto di più e in fretta.
CI STRINGIAMO, OGGI, TUTTI, NEL RICORDO!