Adeguamenti retributivi conseguenti alla cessazione delle misure restrittive sui trattamenti economici del personale appartenente al Comparto sicurezza-difesa.

GENNAIO 2015 – sblocco tetto stipendiale!
Arriva il giorno della vigilia di Natale, la circolare dipartimentale che annuncia il tanto sospirato “adeguamento retributivo conseguente alla cessazione delle misure restrittive sui trattamenti economici del personale appartenente al Comparto sicurezza-difesa”.
Così, dopo 4 anni di “blocco” del trattamento economico complessivo ordinariamente spettante al personale, a decorrere dal 1° gennaio 2015 (secondo quanto previsto dalla legge di stabilità), riprenderanno efficacia le retribuzioni previste:
ASSEGNO DI FUNZIONE, spettante a quel personale di Polizia Penitenziaria che ha maturato anzianità di servizio, senza demerito, pari a 17, 27 e 32 anni;
TRATTAMENTO ECONOMICO DIRIGENZIALE, per il personale direttivo e dirigente che ha maturato 13 e 15 anni o 23 e 25 anni di anzianità nel ruolo;
INCREMENTI STIPENDIALI PARAMETRALI NON CONNESSI A PROMOZIONI, per gli assistenti capo ed i sovrintendenti capo con 8 anni di anzianità nella qualifica, gli ispettori capo con 10 anni e gli ispettori nominati “sostituti commissari”;
PROGRESSIONI DI CARRIERA, relativamente agli aumenti retributivi derivanti dalle promozioni al grado superiore.
Non appena saranno espletate tutte le procedure informatiche a livello centrale, ma comunque entro il mese di aprile 2015, si procederà con la retribuzione degli emolumenti indicati.

Adeguamenti retributivi conseguenti alla cessazione delle misure restrittive sui trattamenti econimici del personale appartenente al Comparto sicurezza e difesa.

comunicato sblocco tetto stipendiale 2015