ATTIVITA’ D’INDAGINI A SORPRESA DELLA POLIZIA PENITENZIARIA SVOLTASI IN DATA 02/10/2021 ALL’INTERNO DELLA CASA DI RECLUSIONE DI MILANO OPERA, RINVENUTO INGENTE QUANTITATIVO DI SOSTANZA STUPEFACENTE E UN MICRO APPARECCHIO CELLULARE – RICHIESTA DI CONFERIMENTO ENCOMIO/LODE PER COMPORTAMENTO MERITEVOLE IN SERVIZIO

Egr. Sig. Direttore,
il Sindacato Nazionale Autonomo di Polizia Penitenziaria Si.N.A.P.Pe, nell’esprimere la propria soddisfazione al Personale di Polizia Penitenziaria che in servizio all’interno di una sezione detentiva della Casa di Reclusione di Milano Opera, ha dato prova di elevate capacità operative, dove ancora una volta, si deve ringraziare l’operato della Polizia penitenziaria che con grande professionalità ha portato a termine, positivamente, una fruttuosa operazione di polizia. Il Personale di Polizia Penitenziaria, in data 02 ottobre 2021, nell’espletare una perquisizione finalizzata a prevenire l’eventuale possesso di oggetti non consentiti in cella da parte dei detenuti, hanno esaminato e perquisito ogni anfratto del reparto, ritrovando addosso ad un detenuto, un ingente quantitativo di stupefacente del tipo hashish e un micro apparecchio cellulare. Un Corpo di Polizia, seppure in condizioni critiche e sotto organico, mostra sempre un alto livello di attenzione e scrupolosità, per assicurare con il suo compito al servizio dello Stato il rispetto della legalità. Signor Direttore, per l’alto senso del dovere, lo spirito di abnegazione e il profondo senso dello Stato, sarebbe un bel segnale se l’Amministrazione Penitenziaria facesse pervenire una proposta di lode/encomio a tutto il personale intervenuto in questa operazione di polizia. In attesa, quindi, del necessario riscontro in merito alle iniziative poste in essere, si ringrazia per la competente attenzione, e con l’occasione si porgono cordiali saluti.