C.C. Barcellona – Numero insufficiente di Ispettori di Polizia Penitenziaria

ruolo ispettore polizia penitenziaria sinappe sindacato polizia

Pregiatissima Provveditrice, questa O.S., si vuole fare portavoce di un disagio che si è manifestato, negli ultimi tempi, tra qualche Coordinatore di “unità operativa”, in servizio presso la Casa Circondariale di Barcellona.

La non eccessivamente lontana riconversione da OPG a struttura di detenzione ordinaria, con la presenza, tuttavia, di detenuti altrettanto problematici di quelli che ospitava l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario in passato, ha comportato un cambio di direzione netto nello stile gestionale del penitenziario barcellonese;
sì da richiedere una ancor più particolare attenzione nel quotidiano svolgimento delle attività.

Tra queste anche i delicatissimi compiti e funzioni in capo agli Ispettori Coordinatori di “unità operative”. L’esiguo numero, però, di personale, di fatto operativo, che riveste la qualifica oggetto del nostro disquisire, non permette a ciascuno dei medesimi il pieno soddisfacimento dei compiti istituzionali, dovendo continuamente disperdere le proprie energie su diversissimi fronti, se è vero che sono caricati, contemporaneamente, della responsabilità di più “U.O.”.

E’ ovvio che la strutturazione delle loro attività non può rispondere a quei criteri di efficienza ed efficacia che la Normativa richiede, con pregiudizio oltreché dell’Organizzazione anche del loro sereno svolgimento della vita professionale.

Tanto a chiederLe, Pregiatissima Provveditrice, di ipotizzare un incremento degli appartenenti al ruolo descritto, ovvero una ridisegnazione, generale dei carichi di lavoro, ovviamente secondo le regole preordinate, che possa consentire a ciascun Coordinatore di intervenire in maniera efficace, nell’ambito della propria competenza, così che possa interpretare adeguatamente e con risultati certamente più lusinghieri, di quelli che, oggi,
trovandosi a gestire numerosissime, diversissime e contemporanee questioni, le funzioni riconosciutegli dalla vigente precettistica di “Comando, Coordinamento e Controllo”.

Si rimane in attesa di conoscere i provvedimenti utili a risolvere le problematiche descritte e si porgono Distinti Saluti.