C.C. Bologna – Colloquio detenuti

bologna sindacato polizia penitenziaria sinappe carcere

Egregio Direttore,
questa O.S. è venuta a conoscenza di un fatto increscioso che sarebbe successo in data odierna durante lo svolgimento di un colloquio cd “interno” tra utenti di sesso diverso. Parrebbe che, non appena immesso il colloquio e nonostante gli inviti da parte del personale addetto alla vigilanza colloqui a mantenere la distanza sociale e a non togliere la mascherina, quale DPI per il contenimento del contagio da Covid-19, i fruenti il colloquio abbiano disatteso le indicazioni e, tolta la mascherina, si sarebbero addirittura scambiato un bacio sulla bocca. Ovviamente, il personale ivi in servizio, ha provveduto a sospendere il colloquio così come prescritto all’art. 37 del Regolamento 230/2000 ma, sembrerebbe che subito dopo sia stato ripreso date le lagnanze dei soggetti interessati. Codesta O.S. chiede che venga appurata la veridicità di quanto sopra e, qualora l’avvenimento fosse confermato, quali determinazioni la S.V. intende adottare.

Chi scrive crede che, qualora il fatto su riportato corrisponda al vero, sia doppiamente pericoloso: per la privazione di autorevolezza in capo ai Poliziotti Penitenziari, nel caso di specie agli addetti alla vigilanza colloqui e per l’accettazione della violazione di una norma comportamentale responsabile di cui si chiede a TUTTI la corretta applicazione.
In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.