C.C. Brescia – DETENUTO DA FUOCO ALLA SUA CELLA e fa evacuare un intero reparto!

E’ successo questa mattina, un detenuto italiano ha prima ha devastato la propria camera di pernotto e poi ha appiccato il fuoco nella cella fino a far richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco!
Il reparto denominato “1 Piano Sud” è stato evacuato e una trentina di detenuti sono dovuti uscire per i fumi emanati dalla combustione.
Mentre vi scriviamo è in atto l’intervento del Vigili del Fuoco!
Cosa ancora deve accadere?
Questo il drammatico urlo del personale che risuona nei corridoi appena appresa la notizia; uno sgomento e un senso di abbandono che il Si.N.A.P.Pe sta rappresentando in ogni dove!
Noi stiamo facendo la nostra parte ma quando si intende metter mano al contesto bresciano?
Qui si sta giocando con la vita del personale in uniforme….
Il carcere deve essere per definizione baluardo di legalità e le articolazioni tutte dello Stato, in particolar modo quelle della Giustizia…. non si deve in alcun modo consentire che all’interno delle sue mura si compiano questo tipo di condotte che minano, oltre alla sicurezza dell’istituto, anche chi opera ogni giorno con dedizione…..si intervenga con fermezza e urgenza!

Il Segretario Generale Aggiunto Si.N.A.P.Pe
Antonio Fellone