C.C. La Spezia – Richiesta di istituzione di cucina agenti per personale accasermato.

sinappe sindacato autonomo polizia penitenziaria

La scrivente organizzazione sindacale Interregionale Si.N.A.P.Pe. segnala alla Direzione di Laspezia, la necessità di istituire presso la locale caserma agenti una stanza idonea alla consumazione dei pasti ed alla cottura del cibo, visto i persistenti divieti di cucinare nelle stanze di pernottamento della caserma agenti.

Tale necessità si pone per tutto il personale accasermato in applicazione dell’art. 16 comma 1 Accordo Quadro Nazionale, il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ha sottoscritto accordo con le OO.SS Nazionali, dove al Capo V Igiene e Sicurezza Sul Lavoro, precisa che si applicano le disposizioni di cui al D.L. del 19/09/1994 nr. 626 tramutata in Legge 81/2008 riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sui luoghi di lavoro.

Per cui anche in applicazione dell’art. 16 comma 2 AQN ove il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria si è impegnato in sede centrale e locale con le OO.SS ad organizzare il lavoro ed a mantenere i locali in condizioni di salubrità, allo scopo di salvaguardare la salute e l’incolumità del personale riducendo al minimo i rischi connessi ad ogni tipo di impiego e favorendo un’adeguata e responsabile informazione del personale in merito agli interventi di primo soccorso.

Per tanto vista la necessità di potersi cucinare un pasto caldo, quando il personale di polizia non è in servizio, per il benessere del personale tutto, l’O.S. Si.N.A.P.Pe. chiede la possibilità di adibire una stanza attrezzata a cucina per riscaldare e cucinare in totale sicurezza un pasto caldo in ottemperanza delle disposizioni di legge previste dalla legge 81/2008.

Per tali motivazioni si auspica che si prenda in seria considerazione la problematica segnalata da questa sigla sindacale e con utilizzo in economia della locale MOF apportare le doverose modifiche alfine di adibire una stanza, a locale cucina per il personale ivi accasermato.

Tanto si comunica alla S.V. al fine di dare le giuste disposizioni affinché il personale di Polizia Penitenziaria possa poter consumare un pasto caldo nella migliori condizioni di salubrità e sicurezza.
Si resta in attesa di cortese urgente riscontro e con l’occasione si porgono distinti saluti.