C.C. Messina – Anomala gestione del personale di Polizia Penitenziaria in servizio presso la Procura Generale presso la Corte di Appello di Messina.

Gentile Presidente
la scrivente organizzazione sindacale ancora una volta deve segnalare alla S.V. l ’ambiguità sulla gestione del personale di Polizia Penitenziaria e l’assenza d’interventi da parte del Provveditore Regionale dell’Amministrazione penitenziaria per la Sicilia.

Atteso che giunge voce alla scrivente O.S. che la Direzione della Casa Circondariale di Messina ha omesso di avvisare tutto il personale, compreso quello assente a qualsiasi titolo, dell’emanazione dell’interpello per l’assegnazione di due unità in servizio presso la Procura Generale presso la Corte di Appello di Messina, impedendo di fatto la partecipazione di diverse unità avente diritto.

Assodato che le due unità di Polizia Penitenziaria risulterebbero non legittimate a prestare servizio presso la Procura Generale della Corte di Appello di Messina, per vizio grave di forma, si evidenzia che gli stessi, in quanto vincitori per la qualifica superiore di Vice Sovrintendente, sono già partiti per la partecipazione al corso sin dal 7 settembre 2020.