C.C. Pescara – SOLLECITO RISPOSTA Nota 014/SR del 27 Maggio 2021

In data 27 maggio 2021 questa Segreteria, in ragione dell’Art 1 Legge n°125 del 10 aprile 1991, scriveva alle S.S.L.L. affinché dessero una risposta chiara e precisa sulla questione posta con nota in oggetto descritta. La nota metteva in risalto una disparità di assegnazione rispetto ai posti di servizio in istituto a detrimento del personale maschile, il quale veniva e viene tutt’ora impiegato sempre e comunque nei reparti, senza poter avere quel momento di “stacco” dal detentivo” poiché nei posti di servizio al di fuori delle sezioni viene continuamente impiegata l’aliquota di personale femminile. Si ricorda, per completezza, uno stralcio dell’Art. 1 Legge 10 aprile 1991 n. 125 ;”Le disposizioni contenute nella presente legge hanno lo scopo di favorire l’occupazione femminile e di realizzare, l’uguaglianza sostanziale tra uomini e donne nel lavoro, anche mediante l’adozione di misure, denominate azioni positive per le donne, al fine di rimuovere gli ostacoli che di fatto impediscono la realizzazione di pari opportunità’.” Al punto 2. “Le azioni positive di cui al comma 1 hanno in particolare lo scopo di: a) eliminare le disparità’ di fatto di cui le donne sono oggetto nella formazione scolastica e professionale, nell’accesso al lavoro, nella progressione di carriera, nella vita lavorativa e nei periodi di mobilita’; punto e) favorire, anche mediante una diversa organizzazione del lavoro, delle condizioni e del tempo di lavoro, l’equilibrio tra responsabilità’ familiari e professionali e una migliore ripartizione di tali responsabilità’ tra i due sessi.” Tenuto conto di quanto rappresentato e soprattutto del ruolo di estrema importanza detenuto da questo illustre Comitato, non si comprende il silenzio avverso la soddisfazione di tale richiesta; detto Comitato dovrebbe avere una maggiore sensibilità verso questo tipo di problematiche e, come noi riteniamo, operare con una maggiore solerzia nelle risoluzioni delle suesposte questioni. Pertanto confidiamo in un sollecito riscontro stante il tempo già trascorso ( un mese circa) dall’invio delle nota succitata.