C.C. Trento – Eventi critico del 12 novembre c.a. lodevole intervento del personale di Polizia penitenziaria

trento, sinappe, sindacato, polizia penitenziaria,

Esimio Direttore
Giungono notizie alla scrivente Segreteria in relazione all’evento critico che si è verificato presso codesto istituto in data 12 novembre u.s.
Dalle informazioni in nostro possesso, risulta che grazie al tempestivo intervento del personale di polizia penitenziaria si è riusciti ad intercettare nell’immediatezza il tentativo di suicidio per impiccagione posto in essere da un ristretto di codesto penitenziario.

La questione assume ancor maggiore rilievo se si ragiona sul fatto che per il protagonista dell’insano gesto quello costituiva il primo giorno di reclusione dopo aver commesso un efferato delitto all’interno del nucleo familiare (uxoricidio) ampiamente trattato dalla cronaca giornalistica.

E’ fuor di dubbio che la prontezza di spirito dei tre poliziotti intervenuti che, senza esitazione alcuna, data la scena paratasi innanzi, sono entrati nella camera di pernotto e hanno liberato il detenuto dal cappio che gli stringeva la gola, salvandolo da morte certa, abbia avuto un ruolo fondamentale nel buon esito dell’operazione.

Certe azioni descrivono competenza e acume della polizia penitenziaria e scrivono una balla pagina di umanità. È per questi motivi che la scrivente Segreteria ritiene doveroso sollecitare codesta Direzione affinché il fascicolo venga deferito all’apposita Commissione presso il DAP per la valutazione del conferimento di formale ricompensa per il lodevole lavoro svolto dal personale intervenuto.

Certi della sensibilità che si vorrà dimostrare sul punto, in attesa di riscontro si coglie l’occasione per porgere distinti saluti