C.C. Trieste – Proposte Si.Na.P.Pe/Si.P.Pe protocollo sicurezza Covid-19

trieste carcere sinappe polizia penitenziaria sindacato

Gentile Direttore,
in riferimento alla nota 10/SR/2021 del 14 febbraio 2021 di questa segreteria ed in seguito al confronto avvenuto con la S.V. per le vie brevi, preso atto della volontà da Lei espressa di considerare come siglato il protocollo per la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro in ordine alla pandemia da Covid-19 per il carcere di Trieste, con la presente la segreteria regionale Si.P.Pe. anche in nome e per conto della affiliante Si.Na.P.Pe., sigla che si pregia di rappresentare al tavolo contrattuale, desidera condividere con la S.V., le proposte ritenute utili e migliorative per la realtà triestina, che di seguito si riportano:

  • in riferimento all’art. 2 del protocollo si chiede alla S.V. di partecipare alle OO.SS. il DVR richiamato più volte nel protocollo medesimo, anche considerato che, prima della Suo recente incarico i Suoi predecessori hanno fornito alle OO.SS. insufficienti informazioni, seppure la materia della garanzia della salute e della salubrità degli ambienti di lavoro rientri fra le prerogative sindacali;
  • in riferimento all’art. 7 del protocollo si chiede di voler modificare in parte l’orario di lavoro degli addetti alle pulizie del reparto detentivo in modo da assicurare che all’inizio dei turni di servizio, ad esclusione di quello notturno, sia garantita la pulizia di tutti i corpi di guardia e delle postazioni di lavoro , affinché ne sia garantita e mantenuta la salubrità e l’igiene; tale cambio di orario non comporterebbe alcuna spesa per l’amministrazione poiché l’impiego di detti lavoratori rimarrebbe calcolato su quattro ore giornaliere, ma consentirebbe una migliore distribuzione dell’utilizzo degli stessi semplicemente prevedendo il seguente orario di lavoro: 7.00/8.30 (orario di apertura delle camere detentive); 12.10/12.30 (orario di riapertura delle camere detentive); 16./18.20.
  • in riferimento all’art. 9 ed in seguito all’ordine di servizio 4361 del 15 febbraio 2021 a firma della S.V. si chiede di voler considerare che uno dei macchinari per la igienizzazione all’ozono venga custodito presso l’ufficio della sorveglianza generale in modo che possa essere utilizzato anche per l’igienizzazione dei corpi di guardia di tutto il reparto detentivo , da effettuarsi per ovvi motivi in orari serali o notturni, visto che tutti gli uffici menzionati e dove verranno custoditi i macchinari chiudono generalmente alle ore 14.00;
  • infine in riferimento all’art. 13 si ricorda che in questo istituto non vi sono, per il comparto sicurezza, figure individuate in rappresenta dei lavoratori ai sensi del D.Lvo 81/2008 per cui si ritiene ormai improcrastinabile indirne le elezioni.

Certa che condividerà la bontà delle osservazioni di cui sopra Le giungano cordiali saluti.