C.R. Bollate – Tinteggiatura in uso al sindacato Sappe

pittura locale pitturare stanza sindacato polizia CARCERE BOLLATE SINDACATO POLIZIA PENITENZIARIA

Egregio Direttore,
su espressa segnalazione della struttura territoriale di Milano Bollate, la scrivente O.S. con riferimento alla nota meglio specificato in oggetto, deve necessariamente ancora una volta intervenire per denunciare le innumerevoli sequenze di questioni che hanno portato cospicue doglianze nei suoi riguardi in qualità di neo Direttore della struttura sopraccitata. Fatta questa breve premessa, la scrivente O.S. scrive la presente per denunciare fatti che, a nostro avviso, necessitano di un Suo diretto intervento perché siano ripristinate condizioni di legittimità e di legalità.

Nel caso di specie, in questi giorni, il locale posto a disposizione permanentemente per le attività sindacali dell’O.S. S.A.P.Pe, ha ricevuto da parte della Direzione, tramite detenuti lavoranti, una manutenzione ordinaria del locale in uso (pulizie generali e tinteggiatura).

A tale proposito, nel lontano 2016, il Si.N.A.P.Pe aveva provveduto a richiedere tale opportunità, ma gli era stato fermamente negato dall’allora Direttore dell’istituto Dott. Massimo Parisi (che legge per conoscenza), decisione peraltro confermata in seguito dallo stesso Provveditore dell’epoca Dott. Luigi Pagano, adducendo quale motivazione che era onere del Sindacato provvedere a tale incombenza.

Alla luce di quanto sopra illustrato, si chiede alla S.V. di voler chiarire se tale attività lavorativa e spreco di denaro pubblico è stata o meno autorizzata dalla S.V., precisando fin d’ora che non intende tollerare un’ulteriore eventuale inerzia della Direzione, essendo la stessa potenzialmente foriera di situazioni critiche, di favoritismi e di privilegi illegittimi per alcuni, a discapito di altri. Nell’attesa di un cortese ed indifferibile riscontro, l’occasione è gradita per porgere cordiali saluti.