Casa Circondariale Catanzaro – Proclamato lo stato di agitazione Servizio Mensa

sinappe sindacato autonomo polizia penitenziaria

Egregio Direttore,
con nota n° 44/20-SR del 13.10.2020 questa O.S. per l’ennesima volta segnalava di aver ricevuto diverse e continue rimostranze dal personale di Polizia Penitenziaria dell’Istituto da lei diretto in merito al servizio mensa, chiedendo l’intervento della Commissione Regionale per il servizio e controllo Mensa di effettuare un ispezione in loco al fine di verificare le condizioni in cui versano sia i locali preposti alla preparazione sia quelli destinati alla consumazione dei pasti, nulla è migliorato dopo i suoi interventi.

Si è rappresentato che, nonostante le varie difficoltà sostenute dal personale, le cose peggiorano durante il turno serale e che si continuano a ricevere lamentele sul mancato rispetto del menù, sulla mancanza di alternative e del piatto così detto “freddo” oltre all’ insufficienza dei beni proposti al quale si è aggiunta l’assenza totale di stoviglie monouso (posate, tovagliette e bicchieri).

Tali inosservanze, nonostante le diverse rimostranze rappresentate da questa O.S., sebbene si sia appreso che a breve vi sarà il passaggio di consegne con la nuova Ditta appaltatrice, hanno indotto ad una considerazione importante, il personale ivi impiegato sarà lo stesso che vi è
attualmente e probabilmente come cita un detto popolare “ cambia la musica ma i suonatori sono sempre gli stessi”.

Alla luce di quanto fin qui esposto, rimarcando che di fatto da parte della Commissione Regionale per il controllo mensa non vi è stato alcun interesse a risolvere una problematica così rilevante per gli appartenenti al corpo di Polizia Penitenziaria, questa O.S. proclama lo Stato di agitazione con astensione dalla mensa di servizio fino alla risoluzione delle problematiche rappresentate.
Distinti saluti.