Casa Circondariale Catanzaro – reparto isolamento situazione esplosiva

Egregio Provveditore,
finalmente!!!!! dopo varie segnalazioni e mesi di attesa, sembrerebbe che nel recente passato siano stati disposti dal suo ufficio cinque provvedimenti di trasferimento per detenuti con problematiche particolari; nonostante ciò, pare esserci difficoltà operative nello spostare concretamente i detenuti prima indicati da un istituto all’altro per la annosa questione covid.

Questa O.S., pertanto, intende portare all’attenzione della S.V. la situazione esplosiva che si è venuta a creare, anche nel tempo, nel reparto isolamento dell’istituto penitenziario di Catanzaro.

Invero nel reparto in questione vi sono attualmente 14 detenuti “fuori controllo” appartenenti a vari circuiti penitenziari, isolati per vari motivi: giustizia, sanitari, incompatibilità e motivi psichiatrici.
Tali ristretti quotidianamente impegnano fino allo stremo il personale di Polizia Penitenziaria il quale si trova sottoposto a stress psicofisico tanto per i continui atteggiamenti arroganti e strumentali dei prefati ristretti quanto anche per le svariate aggressioni verbali da parte degli stessi detenuti allocati nel reparto di cui si discute i quali attuano tal tipo di comportamenti senza neanche una motivazione plausibile.

Oltretutto vi è da significare che così operando anche la stessa connotazione del Reparto Isolamento viene meno poiché i presupposti normativi prevedono solo che il citato reparto venga utilizzato per i seguenti motivi: disciplinari, giudiziari e sanitari.

Pertanto il personale preposto in quella sezione ( 1 unità), non riesce più a garantire la corretta gestione dello stesso dovendo sovente chiamare rinforzi onde consentire il regolare svolgimento del servizio.

Per quanto segnalato si chiede un Suo autorevole intervento affinché la burocrazia o altri cavilli non interferiscano con le operazioni di trasferimento richiesto anche in piena aderenza alle ultime circolari licenziate in materia di trasferimento di ristretti che si siano macchiati di aggressioni al personale di Polizia Penitenziaria.

Conclusivamente, inoltre, si chiede di intervenire urgentemente per sgombrare il reparto isolamento ripristinandone la normale funzionalità anche alla luce della collaborazione istituzionale che dovrebbe reggere i rapporti tra Superiori Uffici e OO.SS.
In attesa di un positivo riscontro Le porgo distinti saluti