Casa Circondariale di Bologna – Onorificenze Polizia penitenziaria

paluso sinappe sindacato autonomo polizia penitenziaria

Egregia Dottoressa,
riteniamo fondamentale che sia riconosciuto il lavoro, l’impegno e la professionalità al personale di Polizia penitenziaria, che, in questi ultimi mesi, si è distinto in servizio, come previsto al Titolo V, D.P.R. 15 febbraio 1999, 82.

Già nei mesi scorsi, le altre articolazioni di questa Organizzazione sindacale, avevano avanzato richieste di ricompense per il personale che si era particolarmente distinto durante la rivolta dello scorso mese di marzo, e anche per chi ha gestito la difficile realtà di quei giorni, portando l’Istituto a livello di funzionalità ottimale, sia nell’ambito della gestione della fase acuta dell’emergenza sanitaria, sia per il ripristino degli ambienti danneggiati dalla rivolta.

Adesso, noi chiediamo di non dimenticare quel personale che, durante operazioni di servizio, ha portato al rinvenimento di oggetti non consentiti all’interno delle aree detentive, o ha scongiurato tentativi suicidari da parte dei reclusi stessi, oppure per chi opera, quotidianamente, in segmenti dell’Istituto particolarmente complessi.

Le chiediamo, pertanto, di voler verificare quanto segnalato, impartendo eventualmente le indicazioni necessarie alla redazione delle pratiche per il riconoscimento delle onorificenze previste dal Titolo V, D.P.R. 15 febbraio 1999, 82.
In attesa di cortese cenno di riscontro, si porgono Distinti saluti.