Casa Circondariale di Bologna – Richiesta allontanamento detenuto

casa circondariale bologna sinappe

Egregio Direttore,
è da diversi mesi che una persona detenuta, ristretta presso la sezione Reclusione dell’Istituto di cui trattasi, sta minacciando continuamente la sicurezza degli operatori penitenziari, con minacce di vario genere.

Il personale, dopo aver adottato ogni strumento utile per placare gli atteggiamenti aggressivi del detenuto e contenere i suoi frequenti scatti d’ira, è ormai allo strenuo delle forze e della sopportazione.

L’unica soluzione praticabile, a nostro avviso, per prevenire il sicuro verificarsi di eventi critici di ancora maggiore gravità, considerate le continue minacce che il detenuto sta rivolgendo nei confronti degli operatori penitenziari, è quella di trasferire lo stesso in una struttura adeguata alla sua condizione, al fine di contrastare la dilagante condizione di sconforto e stress avvertita dagli operatori penitenziari, soprattutto per l’apprensione per la propria incolumità fisica.

Infine, ribadiamo che la persona in discorso ha messo in atto già una serie di tentativi di suicidio e autolesione, sventati grazie all’intervento della Polizia Penitenziaria.

Nella speranza che la S.V. voglia prendere in considerazione tale nostra richiesta, dimostrando vicinanza ed attenzione alla tutela della salute psicofisica degli operatori penitenziari in servizio presso l’Istituto felsineo, si porgono Distinti Saluti.