CASA CIRCONDARIALE DI BRESCIA – Impiego del personale di Polizia Penitenziaria presso le aule scolastiche

Egregia Direttrice,
questa rappresentativa Organizzazione Sindacale con la presente missiva al fine di chiederLe giusta attività riparativa, in merito a quanto indicato in oggetto, così di sotto meglio specificato, rispetto a giuste doglianze che ci pervengono.
Sembrerebbe, infatti, che una sola unità di Polizia Penitenziaria espleta mansioni di addetto alla vigilanza ed osservazione , presso le aule scolastiche, ove ubicati detenuti interessati alle attività trattamentali, con conseguenti difficoltà organizzative e gestionali, visto le continue e cospicue movimentazioni correlati alla siffatta attività.
Vieppiù, la medesima unità di Polizia Penitenziaria svolge la propria mansione contestualmente anche presso la palestra fruita dai detenuti; pertanto è da considerarsi quest’ultimo ulteriore sovraccarico di lavoro in capo ad un mero poliziotto penitenziario.
Detto ciò, appare indispensabile dare giusto seguito alla nostra stigmatizzazione, affinché venga individuata un’unità a titolo Continuativo (in ossequio all’art.21 vigente), pur essendo consapevole che il pregresso interpello andava “deserto”, onde assicurare un buon andamento del servizio.