CASA CIRCONDARIALE DI BRESCIA – Impiego del personale di Polizia Penitenziaria – Ufficio pianificazione e mezzi N.T.P.

LETTERA NR. 1:

Egregia Direttrice,
questa Organizzazione Sindacale, con la presente missiva, Le rappresenta quanto di sotto articolato, nell’interesse collettivo di tutti i poliziotti penitenziari costa in servizio.
Nella fattispecie, alla luce della già partecipazione delle nostre donne e dei nostri uomini alle manifestazioni di ordine pubblico e di ogni attività correlata alla pubblica sicurezza e picchetti d’onore, si ritiene giusto ed opportuno che venga acquisita la disponibilità degli eventuali interessati e successivamente stilata una graduatoria da utilizzare all’uopo, così da assicurare ragioni di equità e trasparenza per il beneficio e il prestigio in discussione.

LETTERA NR. 2:

Egregia Direttrice,
corre il doveroso obbligo, da parte di questa Segreteria Nazionale, dell’Organizzazione Sindacale in intestazione, rappresentarLe e stigmatizzare quanto di sotto specificato, relativo all’indicazione in oggetto:
• mezzi risultano obsoleti e poco funzionali rispetto alle cospicue attività quotidiane. Sulla disponibilità di sette mezzi, solo tre vengono attualmente utilizzati, con le riconducibili difficoltà organizzative che soventemente si riscontrano. Pertanto, onde assicurare una giusta continuità del servizio, in ottimali condizioni di sicurezza per gli addetti ai lavori, appare necessario ogni intervento riparativo del caso;
• Ufficio pianificazione considerato che un’unità di Polizia Penitenziaria veniva assegnato presso il Tribunale di Sorveglianza della città medesima, si ritiene opportuno utile chiederLe un’immediata integrazione della stessa, con avvio iter procedurale in seno agli accordi pattizi, per il buon andamento della gestione del servizio in discussione.
Certo di una Sua sensibile attenzione che vorrà accordare, si inviano distinti saluti.