Casa Circondariale di Messina – Caserma agenti

Gentile Direttore, è pervenuta a questa O.S. la nota prot. n. 69869 del 22.06.2020 con la quale la S.V., nel dare le spiegazione dei rilievi fotografici fatti nei giorni scorsi, con grande soddisfazione, proprio per l’intervento di questa O.S., che osserviamo le foto inviateci della Caserma Agenti destinata al personale femminile del Corpo di Polizia Penitenziaria, formulando le congratulazioni per l’opera fatta.

A fronte di un’opera compita, ve ne è un’altra incompiuta che, forse non è stata debitamente attenzionata o forse è mancata la segnalazione che le stiamo per fare.

Abbiamo potuto riscontrare attraverso le comunicazioni pervenute dal personale di Polizia Penitenziaria che pernotta e vive nella Caserma Agenti, nella parte Maschile, che le condizioni igienico-sanitarie non sono da meno a quelle che erano nella parte del personale femminile.

Le condizioni di trascuratezza espongono inevitabilmente, il personale a tutti i rischi connessi alla carenza di igiene e salubrità.

Sarebbe, opportuno, che la S.V. facesse fare rilievi fotografici e si facesse carico di un’azione identica a quella rappresentata con la nota di cui sopra al fine di rendere altrettanto accoglibile la struttura destinata al personale maschile.

Si resta in attesa di conoscere i provvedimenti che la S.V. riterrà di dover assumere in proposito e le inviamo Distinti Saluti.