Casa Circondariale di Messina – Impiego del personale cariche fisse al SAT.

casa circondariale di messina sicilia sinappe sindacato polizia penitenziaria

Gentile Direttore
la scrivente organizzazione sindacale è costretta a dover intervenire ancora una volta, sull’impiego del personale e di evidenziarle che la continua chiusura dello Spaccio/Bar, sta nuocendo gravemente al benessere del personale e alla contabilità dello stesso per il deterioramento dei beni di fresco consumo.

Atteso che, le necessità di servizio hanno imposto l’impiego del personale a carica fissa presso i reparti detentivi e il SAT, non si giustificano alcune operazioni che appaiono poco trasparenti ma, soprattutto, poco funzionali all’attività stessa e al personale.

E’ Accaduto che il personale dell’Ufficio Comando è stato inviato al servizio a turno e nell’ufficio viene impiegato altro personale; che il personale dello spaccio viene continuamente chiamato a svolgere servizio a turno.
Due situazioni anomale e poco trasparenti sul piano della gestione del personale.

Si aggiunge, inoltre, che l’addetto allo spaccio, impiegato per diversi turni notturni e al SAT, pur di garantire il servizio Bar/Spaccio, dopo il giorno di smontante rientra in servizio nel turno mattinale, per bella risposta e ringraziamento dei servizi svolti presso il SAT e, specialmente notturni, viene adibito al servizio a turno, quando lo stesso avrebbe potuto godere del riposo dopo lo smontante.

Premesse tutte le attenuanti riguardanti la necessità per la carenza di personale di Polizia Penitenziaria e l’impiego di unità a servizio a turno, non si giustificano le operazioni di impiego in modo assolutamente anomalo e in disprezzo delle regole.

Siamo certi che la S.V., sull’argomento non sarà stata notiziata ma si rende necessario un suo intervento al fine di sollecitare il Comandante di Reparto e l’Ufficio Servizi ad una più attenta e oculata organizzazione del lavoro e, soprattutto, il rispetto delle regole e del personale di Polizia Penitenziaria che per senso del dovere e abnegazione non si è mai sottratto al servizio e al servizio d’Istituto.

Riconoscendo la sua sensibilità che pone per il benessere del personale di Polizia Penitenziaria, siamo certi di una sua sollecita azione tesa a rendere meno difficoltoso il servizio del personale e la continuità nel mantenere attivo, il servizio Spaccio/Bar, a beneficio del personale di codesta Casa Circondariale.

Nel ringraziarla anticipatamente, restiamo in attesa di conoscere le determinazioni che saranno adottate.
Distinti Saluti