Casa Circondariale di Reggio Calabria Arghillà – Anomalie servizio mensa – Richiesto urgente intervento

Egregio Direttore,
giungono numerose lamentele circa la qualità del vitto proposto dalla MOS locale.
Alcune di queste sono riportate anche nel registro presente presso la stessa mensa, attraverso il quale i poliziotti fruitori del predetto servizio, hanno la possibilità di comunicare a chi di dovere, le anomalie riscontrate.
Nello specifico si evidenzia che nella giornata del 1° gennaio u.s., la carne arrosto presente nel menù, emanava un cattivo odore, tanto forte da non renderla edibile; inoltre la frutta era marcia. Problema questo che è stato segnalato nei giorni precedenti più volte; la poca freschezza della frutta, a volte presente per giorni senza essere sostituita è divenuta ormai una certezza, così come la perenne assenza di scatolame (tonno o carne) che vale come piatto freddo in sostituzione del secondo caldo.
Note dolenti vengono riferite anche in merito alla preparazione del vitto che pare non rispetterebbe i basilari canoni della cottura e presentazione dei cibi (pasta scotta, piatti serviti freddi, cotolette non ben cotte, ecc.).
Ora, considerato che la MOS rappresenta un momento di recupero psico-fisico per il collega durante il turno oberante, in particolar modo nelle giornate deputate alla festa, la cattiva gestione di tale servizio influisce negativamente sull’umore dei polizotti, oltreché sulla loro salute.
Per talo motivo si richiede un urgente intervento della S.V. affinché le gravi anomalie rappresentate possano essere risolte a brevissimo giro di tempo.