Casa Circondariale Pagliarelli Palermo – Aggressione personale Polizia Penitenziaria

Egr. Provveditore,
torna agli onori della cronaca il penitenziario di “Pagliarelli” Palermo, dove si è consumata questa mattina l’ennesima aggressione ai danni di una unità di Polizia Penitenziaria .

L’autore del folle gesto, di cui allo stato non si conoscono i motivi scatenanti, è un detenuto nigeriano condannato a 30 anni di carcere per omicidio, in osservazione psichiatrica, ha aggredito due poliziotti penitenziari , sferrando ad uno un violento pugno in faccia, e all’altro un calcio alla gamba sx all’altezza del ginocchio, di cui si è reso necessario l’intervento del 118, con il ricovero in ospedale.

Appare chiaro che la situazione delle aggressioni da parte dei detenuti che dovrebbero essere in ospedali psichiatrici  è diventata insostenibile, in quanto detti detenuti avrebbero la necessità di cure e attenzioni diverse da quelle fornite negli Istituti di pena. Pertanto si invita con estrema urgenza, di
attivarsi con la regione per l’attuazione del Rems.

E’ doveroso precisare che tali episodi non possono essere sottovalutati, pertanto, si chiede un suo autorevole intervento nell’applicare l’art.14 BIS dell’Ordinamento Penitenziario.
Per quanto in narrativa non può più tollerarsi il richiamo al Rischio professionale quanto l’esito di quell’evento mina l’incolumità fisica di coloro che quotidianamente servono lo Stato.

Altresì, vista la grave carenza di organico che affligge la Casa Circondariale “Pagliarelli”, la si invita a non prelevare unità di Polizia Penitenziaria da destinare ad altri compiti che non siano quelli dell’Istituto.
Distinti saluti.