Casa Circondariale Regina Coeli – chiusura notturna Portineria

Egregia Dottoressa,
presso codesto Istituto vige ormai un uso consolidato nel tempo, che prevede il reimpiego dell’unità addetta alla portineria nel turno notturno, nel caso in cui si debba sopperire un posto vacante.
Tale modalità però ha come conseguenza naturale, il proseguo forzato del turno pomeridiano dell’addetto alla portineria che, anziché smontare regolarmente alle 23.30, deve portare avanti il servizio sino alla chiusura del predetto posto, prevista per la mezzanotte.
Ora, seppur vero che l’orario eccedente viene regolarmente retribuito come lavoro straordinario, tale malsana abitudine si ripercuote negativamente sul Personale che, costantemente, deve trattenersi oltre il tempo prestabilito.
Chiaramente è palese che seppur l’atteggiamento adottato è quello che porta meno nocumento all’organizzazione del servizio, ciò non toglie il venir meno delle esigenze del Personale.
Per questo motivo, considerato che il tempo eventualmente da ricoprire sarebbe solamente di 30 minuti, appare opportuno valutare la possibilità di modificare completamente l’orario di lavoro, o chiudendo la Portineria alle 23.30, anziché alle 24.00 o, in alternativa, allungando il turno pomeridiano e tramutarlo in 15.30/24.00.
In tal modo il poliziotto ivi comandato saprebbe già a priori il suo orario di lavoro senza imprevisti e disagi conseguenti; d’altro canto invece la chiusura leggermente anticipata della portineria, non arrecherebbe alcun incomodo, stante l’apertura h24, della Porta Carraia.
Con l’auspicio che la S.V. porrà in essere un’idonea soluzione, si resta in attesa di un cortese cenno di riscontro.
L’occasione è gradita per porgere cordiali saluti

CC Regina Coeli – chiusura notturna Portineria