Casa Circondariale Rieti N.C.- Stato di Agitazione.

LA SITUAZIONE E’ SFUGGITA DI MANO!
Le scriventi OO.SS. avevano chiesto l’invio di personale, non di detenuti nuovi giunti!
Nella serata di ieri, ristretti provenienti dalla libertà sono stati ubicati presso il Reparto isolamento G, poiché le sezioni dedicate a quarantena COVID-19 erano sature.

È chiaro che qualcosa non sta funzionando!
Mancanza di comunicazione o troppe persone che parlano? La colpa è dell’Area Sanitaria o dei vertici?
Probabilmente non sta a noi deciderlo, ma sta a noi dare voce ancora una volta ai colleghi e alle colleghe che stanno pagando il prezzo più alto, in termini di stress psicologico e carichi di lavoro, di una confusione e di un sistema che palesemente fa acqua da tutte le parti.

Chiediamo, qualora non fossimo stati compresi e probabilmente noi non ci siamo fatti comprendere, un urgente incontro con la S.V. e non con la Direzione, non in grado di dare al personale adeguate risposte e garanzie sul futuro prossimo, oscuro alla vista di tutti i lavoratori della stessa Casa Circondariale qualora non si invii con urgenza Poliziotti Penitenziari e decidendo di affrontare con fermezza il problema dell’invio, presso codesto istituto, di detenuti provenienti dalla libertà o da altri Istituti in attesa
di tamponi con relativa quarantena.