CASA DI RECLUSIONE CALOGERO DI BONA PALERMO – Mancata indizione interpello posto di servizio buca pranzi

Egregio Provveditore,
Ancora una volta questa O.S., deve chiedere l’intervento della S.V. ,in merito all’operato della direzione palermitana.
Infatti, l’Autorità Dirigente in data 15/05/2019, comunicava alle OO.SS., la graduatoria definitiva inerente all’interpello straordinario cucina detenuti.
In data odierna, siamo venuti a conoscenza che da qualche giorno, l’unità vincitrice è stata inserita presso il posto di servizio cucina detenuti.
E’ doveroso precisare che detta unità prestava servizio presso la buca pranzi. Tale movimentazione legittima, sta mettendo in serio rischio la sicurezza dell’istituto, in quanto l’Autorità Dirigente non ha dato seguito alle procedure di interpello ordinario, per la sostituzione dell’unità addetta della buca pranzi.
Tale comportamento improprio ,non soltanto sta arrecando malumori tra il personale, ma comunque sta mettendo in serio rischio il regolare funzionamento dell’ufficio, il tutto in contrasto con quanto previsto dall’art. 9 dell’A.Q.N.; art. 7. P.I.R; art .6 P.I.L. Pertanto ,si chiede all’Autorità Dirigente di indire regolare interpello ordinario per il posto di servizio buca pranzi.
Al Provveditore Regionale si chiede un proprio autorevole intervento, se le istanze del Si.N.A.P.P.e non troveranno i dovuti riscontri positivi, sempre nel rispetto delle normative vigenti sopra citate.