Casa di Reclusione di Brescia – Mancanza di omogenea programmazione dei turni del personale in servizio nelle c.d. cariche fisse – Mancato rispetto di quanto previsto dall’articolo 5 comma 6 del P. I. L.

Egregio Direttore,
corre il doveroso obbligo da parte della scrivente O.S. di segnalarLe e dettagliarLe quanto riportato in oggetto.
Nel leggere la programmazione dei servizi del mese di Gennaio 2020 si evince infatti una palese disparità di trattamento tra le unità impiegate nelle cosiddette cariche fisse.
Se in alcuni casi, come giusto che sia, vengono rispettati i criteri previsti dal PIL, in altri casi ciò non avviene.
Nello specifico si evince che alcuni uffici, secondo quanto previsto dall’articolo 5 co. 6 del protocollo locale, espleteranno un festivo, un notturno ed una “prima”, regolarmente a servizio a turno, in altri casi alcune cariche fisse non effettueranno alcuno di questi turni, in barba a quanto previsto dagli accordi, a danno di tutti gli altri poliziotti.
Nella fattispecie si evince che, alcune cariche fisse, sembrerebbero addirittura esonerate dall’effettuare quanto previsto! Cosa che se fosse confermata dalla S.V. sarebbe di una gravità assoluta.
Chiediamo quindi nell’immediato, il ripristino di una corretta programmazione nella trasparenza più assoluta che salvaguardi le pari opportunità; diversamente ci vedremo costretti ad attivare i meccanismi di garanzia a tutela del personale a mezzo della Commissione Arbitrale Regionale, considerando disattesi gli accordi fittizi in materia.