COMUNICATO – CASA CIRCONDARIALE DI BENEVENTO – Gestione detenuti psichiatrici – Un materasso dato alle fiamme e due poliziotti intossicati

Non sono giorni facili quelli di penitenziario di Capodimonte ove il personale di polizia penitenziaria è dovuto oggi intervenire per sedare l’incendio appiccato da un detenuto ristretto nell’apposito reparto per soggetti psichiatrici.
Per cause che da una prima ricostruzione appaiono assolutamente futili, uno degli ospiti del reparto ha dato fuoco al materasso di un altro detenuto in quel momento non presente in loco.
Il materasso ignifugo, pur non provocando fiamme, ha sprigionato esalazioni che hanno prodotto l’intossicazione dei due poliziotti penitenziari intervenuti per sedare l’incendio; si è reso necessario il trasferimento in codice rosso al locale pronto soccorso.
A commentare la notizia sono il Segretario Generale del Si.N.A.P.Pe dott. Roberto Santini, e il Coordinatore Nazionale Fernando Mastrocinque.
La situazione è delicata, tanto che si è reso necessario un intervento indirizzato ai massimi vertici dell’Amministrazione Penitenziaria e dell’ASL di Benevento affinché si individuino delle soluzioni per la gestione di una situazione che da oltre un mese sta creando assoluto scompiglio nell’apposita sezione del penitenziario beneventano e di conseguenza nei reparti detentivi adiacenti.