COMUNICATO – Facciamo chiarezza

Si rincorrono voci infondate, molte imprecise, riguardo il cedolino del mese di luglio 2020.
A tale riguardo vogliamo precisare che ad oggi la situazione è la seguente:
La consultazione del portale NOI PA, allo stato attuale, mostra unicamente l’importo dello stipendio tabellare, ma acquisite le opportune informazioni presso i competenti Uffici, si è appreso che si sta provvedendo proprio in queste ore all’inserimento delle competenze maturate nel mese di maggio 2020. Appena saranno completate le operazioni di inserimento, anche sul portale NOIPA sarà visibile l’importo aggiornato e, salvo diversi e non preventivabili problemi di natura tecnica, gli importi saranno interamente liquidati con il cedolino del mese corrente.
Inoltre nel cedolino di luglio verranno accreditate le somme previste dal riordino delle carriere relativamente all’incremento del 1° assegno di funzione, fascia 17 anni, che per il ruolo agenti/assistenti vedrà un incremento pari a euro 22,50 con relativi arretrati decorrenza 01 gennaio 2020.
Relativamente a quanto previsto all’Art.45 comma 3 “una tantum” si vuole puntualizzare che l’Amministrazione, come il portale NOIPA, sono già in condizioni di liquidare gli importi a tutti i beneficiari, ma non è possibile ad oggi assicurare che tali importi saranno corrisposti nel cedolino di luglio, non essendo ancora aperte le linee di credito da parte del MEF.
Si coglie inoltre l’occasione per riassumere in breve i requisiti necessari per l’attribuzione della “una tantum” ed i relativi importi:
– Assistenti Capo coordinatori in servizio al 31 dicembre 2019 che non hanno beneficiato di riduzione nella permanenza nella qualifica, di anticipazione alla denominazione di coordinatore euro 315.00;
– Assistenti Capo che hanno raggiunto tra il 02/01/2017 ed il 30/09/2017 l’anzianità di almeno 8 anni nella qualifica euro 800,00;
– Assistenti Capo che hanno raggiunto tra il 02/01/2017 ed il 30/09/2017 l’anzianità di almeno 12 anni nella qualifica euro 1000,00;
– Sovrintendenti Capo coordinatori in servizio al 31 dicembre 2019 che
non hanno beneficiato di riduzione nella permanenza nella qualifica, di anticipazione alla denominazione di coordinatore euro 430,00;
– Sovrintendenti Capo che hanno raggiunto tra il 02/01/2017 ed il 30/09/2017 l’anzianità di almeno 8 anni nella qualifica euro 1200,00;
– Sovrintendenti Capo che hanno raggiunto tra il 02/01/2017 ed il 30/09/2017 l’anzianità di almeno 10 anni nella qualifica euro 1450,00;
– Sostituto Commissario coordinatori in servizio al 31 dicembre 2019 che non hanno beneficiato di riduzione nella permanenza nella qualifica, di anticipazione alla denominazione di coordinatore euro 540,00;
– Ispettori Superiori-Sostituto Commissario che hanno raggiunto tra il 02/01/2017 ed il 30/09/2017 l’anzianità di almeno 4 anni nella qualifica euro 1300,00;
– Ispettori Superiori-Sostituto Commissario che hanno raggiunto tra il 02/01/2017 ed il 30/09/2017 l’anzianità di almeno 8 anni nella qualifica euro 1500,00.
Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.