COMUNICATO – FESI ANNO 2019: sottoscritta la preintesa!

foto articolo Sinappe

Si è appena concluso l’ultimo incontro per la discussione del FESI relativo all’anno in corso; un documento rispetto al quale il Si.N.A.P.Pe esprime cauto ottimismo, con riserva di verificarne gli effetti sul campo in sede di attuazione.

Sicuramente soddisfa il fatto di poter fornire al Personale una piattaforma certa su cui orientare i propri livelli di produttività: da che ne abbiamo memoria, il 2019 è il primo anno che si giunge a scrivere le “regole del gioco” e a renderle conoscibili agli interessati già dal mese di gennaio.L’impianto risulta articolato nel medesimo modo di quelli precedenti in relazione alle fattispecie A1 e A2, all’interno delle quali sono state ricomprese, quali assenze utili al raggiungimento della soglia, anche quelle per assistenza al disabile.

E’ stato riproposto, anche per il 2019, il maxi bonus collegato ai servizi di fascia A1 al raggiungimento di 227 giornate di presenze effettive (187 nell’ipotesi di orario di lavoro articolato su 5 giorni).

La sostanziale differenza riguarda il tema degli “obiettivi” dei Comandanti di Reparto e responsabili NTP; una modifica di approccio che ha convinto (almeno momentaneamente) il Si.N.A.P.Pe a sottoscrivere il documento.

Questa volta l’Amministrazione si è resa conto della necessità di riscrivere il sistema delle responsabilità dei Comandanti attraverso l’individuazione di obiettivi più “adulti” che meglio rispondono alle esigenze di governo dei penitenziari.

A breve seguirà l’intero testo dell’Accordo contenente ogni dettaglio.