COMUNICATO – PRAP CATANZARO – Riunione del 1 agosto 2019

In data 01 / 08/2019 pressi i locali del Provveditorato della Calabria, una delegazione del SiNAPPe composta dai Segretari Magro, Viglianti e Giannicola, ha partecipato al primo incontro convocato dal nuovo Provveditore regionale della Calabria, dott. Liberato Guerriero.
Dopo una breve presentazione del suo trascorso lavorativo, il Provveditore ha comunicato la propria prioritaria volontà di effettuare delle gite di servizio al fine di avere una chiara situazione di ogni singolo istituto.
Il SiNAPPe nel proprio intervento ha portato all’attenzione del Provveditore le maggiori criticità scaturite da una non condivisibile gestione dell’amministrazione regionale fino ad oggi.
– Mancata fornitura materiale vestiario
– Revoca doppi turni
– Caserme fatiscenti
– Situazione delle aggressioni negli istituti penitenziari ai danni del personale
– Turni di servizio di 10-11 ore
– Riorganizzazione degli istituti
– Ripristinare utilizzo dell’uniforme operativa per il personale N.T.P.
– La mancanza della caserma agenti c/o l’istituto di Reggio Calabria “Arghillà”, facendo presente l’incremento di personale che ne rivendica il diritto, sottolineando altresì l’ultimo provvedimento che revoca il servizio navetta che permetteva il raggiungimento della sede limitandone pressoché il problema.
– L’assenza di una presa di posizione riguardante la disposizione dipartimentale che sancisce la legittimità del doppio turno con esclusione della fascia oraria 18 – 24 più 00 – 07 , mettendo a conoscenza il sig. Provveditore dell’autogestione dei singoli istituti permettendo turni anche di 10 ore non previste da contrattazione sindacale, richiedendo un’uniformità sull’organizzazione del lavoro.
Il Si.N.A.P.Pe ha dimostrato e confermato anche al nuovo Provveditore la propria predisposizione al dialogo con l’obbiettivo di giungere ad un’amministrazione del territorio improntata all’efficienza e all’efficacia.
Vi terremo aggiornati e restiamo a disposizione per qualsiasi informazione.