DEFISCALIZZAZIONE E TAGLIO DEL CUNEO FISCALE: BENEFICIARI, IMPORTI E TEMPISTICHE!

Stanno pervenendo da più parti richieste di chiarimenti in merito ad alcuni importi che saranno accreditati nei prossimi mesi. Proviamo a fare un po’ di chiarezza. Nella busta paga di maggio il cui importo totale è già visibile sul portale NOIPA verranno accreditati 507 euro a coloro i quali hanno percepito nell’anno di imposta precedente un reddito complessivo inferiore a 28000 euro. Si tratta di una misura voluta dal decreto legislativo 95/2017 (riordino delle carriere) che afferisce unicamente il settore sicurezza e difesa. A partire dal mese di luglio, la busta paga conoscerà un altro lieve aumento noto come “taglio del cuneo fiscale”. Questa misura, a differenza della prima, non è riferita solo al comparto, ma riguarda tutti i lavoratori dipendenti che si trovino nella soglia di reddito compresa fra gli 8000 e i 39000 euro annui lordi. L’importo riconosciuto come taglio del cuneo fiscale sostituirà il “bonus Renzi” che cesserà di esistere con la busta paga di Giugno. Dal primo luglio, coloro che percepivano per intero il bonus Renzi, percepiranno 100 euro (quindi con un aumento netto di 20 euro al mese). 100 euro anche per coloro che non percepivano il bonus Renzi, purchè abbiano un reddito complessivo inferiore a 28000. Superati i 28000, l’importo andrà via via assottigliandosi fino a tendere allo zero in corrispondenza di 40000 euro lordi annui.