Distintivi di qualifica per il personale delle Forze di Polizia – Mancata distribuzione e mancato rinnovo delle tessere di riconoscimento

Esimio Presidente;

È con sconcerto e disappunto che ci si trova costretti ad intervenire – ancora una volta – sul completo disinteresse che l’Amministrazione Penitenziaria sta dimostrando per il Corpo di Polizia Penitenziaria che, per inconcepibili e inscusabili ritardi, ancora una volta si ritrova a non essere in linea con gli operatori delle altre forze di Polizia. L’oggetto del contendere, nel caso di specie, è la mancata distribuzione dei nuovi distintivi di qualifica che – alla lettera di quanto comunicato dagli Uffici Dipartimentali con nota GDAP 0125862 del 13 aprile 2018 – sono in vigore dal 1 novembre 2018. Ove fosse necessario specificarlo, il Corpo della Polizia di Stato già da diversi mesi indossa i nuovi distintivi di qualifica, autorizzati dal medesimo decreto interdirettoriale del 5 aprile 2018. La questione diviene ancora più spiacevole se si osserva il caso sotto la lente della ratio che ha guidato l’epocale modifica ai distintivi precedentemente (reiectus “attualmente”) in uso. Per altro, proprio sull’assunto della distribuzione dei nuovi distintivi, è da lungo tempo che al personale di Polizia Penitenziaria non viene rinnovata la tessera di riconoscimento. Sono innumerevoli le unità di personale che si ritrovano in possesso di TPR non solo recante il grado immediatamente precedente a quello posseduto, ma finanche quello ancora antecedente (es. Assistenti capo in possesso di TPR da Agente Scelto). Per non parlare delle unità a cui è stata attribuita la qualifica di “coordinatore” allo stato non individuabili né attraverso i distintivi, né attraverso la TPR. Val bene specificare che su tali inerzie questa Segreteria Generale era già intervenuta con nota del 11 gennaio u.s. ad oggi priva di riscontro. Per quanto in narrativa, voglia codesto Presidente far conoscere con solerzia quando si intenderà dare corso alle disposizioni del Decreto interdirettoriale del 5 aprile 2018, in considerazione del fatto che dalla data del 1 novembre 2018 in Corpo di Polizia Penitenziaria continua a fregarsi di distintivi non più attuali. Voglia inoltre far conoscere le tempistiche per il rinnovo delle tessere personali di riconoscimento e l’attuale attività dell’Ufficio preposto; ciò anche in considerazione del fatto che tale situazione (TPR scadute nella propria validità) risale a periodi di molto precedenti al varo delle nuove insegne di qualifica. Situazione, questa, oltremodo intollerabile.