FESI 2019 – istruzioni operative – richiesta chiarimenti e rettifica

Egregio Direttore Generale,
questa O.S. è venuta a conoscenza dei contenuti della circolare esplicativa n. GDAP 0136486.U del 24/04/2020 afferente l’oggetto e rispetto ad essi si vede costretta ad eccepire la mancata rispondenza delle specifiche ai contenuti degli accordi, essendo stata operata un’interpretazione eccessivamente restrittiva ma non concordata.
Il riferimento è al punto 9 nella parte in cui specifica che la voce della tabella A che richiama la “vigilanza sulla corrispondenza epistolare e telegrafica dei detenuti ed internati” fa riferimento solo a quei servizi nei quali è svolta la c.d. censura della corrispondenza (art 18 ter O.P.).
Giova specificare che la tabella in discussione richiama pedissequamente quella dell’anno precedente e altresì giova specificare che nessuna indicazione in tal senso è stata data da codesto DG nel luglio del 2019 in riferimento al FESI 2018.
Pare dunque delinearsi una modifica unilaterale dell’accordo, che mira a non ricomprendere i pregressi destinatari, riconosciuti tali sulla base dell’unico requisito richiesto, vale a dire la presenza di “espressa delega”.
Altra sostanziale modifica unilaterale risiede nella comunicazione, sempre contenuta nella circolare in commento, che la tabella B (relativa all’individuazione dei posti di servizio per i quali si concorre per il bonus A3) richiami per mero errore (refuso) l’ufficio comando e che questo sia in realtà da escludersi.
Considerato l’avviso diametralmente opposto di questa O.S. che ha sottoscritto il FESI anche sulla base dei convincimenti scaturenti dall’accordo e non da una sua personale e restrittiva interpretazione, si invita a voler dare immediate indicazioni di respiro contrario.