Concorso 754 Agenti – Graduatorie e scorrimento

graduatoria provvisoria sinappe sindacato polizia penitenziaria

Dopo lunga attesa, nella giornata di ieri sono finalmente state pubblicate le graduatorie definitive del concorso per 754 agenti di polizia penitenziaria, elevato a 938 unità.

Iniziando con il congratularci con i vincitori e prossimi partecipanti al 178° corso di formazione, questa organizzazione sindacale vuole fare il punto della situazione, per chiarire la posizione degli altri partecipanti al concorso de quo.

All’interno del P.D.G. del 2 dicembre 2020 è specificato il numero dei vincitori che saranno inviati al prossimo corso di formazione e nello specifico:

  • ruolo maschile aliquota A dalla posizione 1 alla posizione 422;
  • ruolo femminile aliquota A dalla posizione 1 alla posizione 140;
  • ruolo maschile aliquota B dalla posizione 1 alla posizione 281;
  • ruolo femminile aliquota B dalla posizione 1 alla posizione 94.

Il prossimo step sarà quello di verificare eventuali rinunce da parte dei vincitori, per poter procedere allo scorrimento delle graduatorie di riferimento.

In considerazione dell’assunzione straordinaria di ulteriori 650 unità da scorrere nelle graduatorie di cui all’aliquota B (civili), ad oggi è possibile fare un ragionamento puramente matematico, sulla scorta che eventuali rinunce da parte dei vincitori farebbero aumentare il numero di unità da scorrere nelle graduatorie esistenti.

Proviamo ora a fare un po’ di chiarezza in merito:
Per quanto riguarda la graduatoria maschile aliquota B il totale degli idonei è di 360 unità, di cui 281 destinati al 178°corso, con un esubero di 79 unità;
Per quanto riguarda la graduatoria femminile aliquota B il totale degli idonei è di 213 unità, di cui 94 destinati al 178°corso, con un esubero di 119 unità.

Tenendo presente che le ulteriori 650 unità, ripartite in 448 uomini e 162 donne, saranno da reperire nelle esistenti graduatorie, è plausibile pensare che le ulteriori unità vincitrici, ma in esubero nelle graduatorie aliquota B, saranno le prime a godere dell’incremento previsto.

Possiamo dunque supporre che nella peggiore delle ipotesi, ossia che nessuna unità in posizione utile nelle attuali graduatorie presenti rinuncia, lo scorrimento dovrebbe interessare 409 unità maschili (488 posti disponibili decurtati dei 79 già vincitori, ma in esubero) e 43 unità femminili (162 posti disponibili decurtati dei 119 già vincitori, ma in esubero).
Vi terremo aggiornati.