Gruppo Operativo Mobile

Il Gruppo Operativo Mobile è stato istituito con P.D.G. del 1997 e qualificato da un punto di vista normativo con apposito D.M. del 19 febbraio 1999.

Il G.O.M. opera alle dirette dipendenze del Capo del Dipartimento e svolge i compiti individuati dal D.M. 4 giugno 2007.

In particolare, cura la traduzione ed i piantonamenti dei detenuti ed internati ad altissimo indice di pericolosità che possono essere effettuati, per motivi di sicurezza e riservatezza, con modalità operative anche in deroga alle vigenti disposizioni amministrative; provvede al servizio di custodia dei detenuti sottoposti al regime speciale previsto dall’art. 41 bis, comma 2, legge 26 luglio 1975, n. 354, nonché dei detenuti che collaborano con la giustizia ritenuti, dalla Direzione Generale dei Detenuti e del Trattamento, di maggiore esposizione a rischio; interviene, su disposizione del Capo del Dipartimento, in ogni altro caso determinato dall’esigenza di fronteggiare gravi situazioni gestionali in ambito penitenziario.

Il G.O.M. ha sede in Roma e si articola in 12 Reparti Operativi presenti presso altrettanti istituti penitenziari.