I.P.M. DI BOLOGNA – Comandante di Reparto. RICHIESTA INTERVENTO URGENTE

Illustrissimi Direttori Generali,
corre il doveroso obbligo, da parte dello scrivente Coordinamento Nazionale per la Giustizia Minorile, dell’Organizzazione Sindacale in intestazione, annoverata tra le rappresentative sul piano nazione, rappresentare e stigmatizzare la figura precaria del Comandante di Reparto, presso l’Istituito indicato in oggetto.
Da tempo, ormai troppo, diversi Funzionari del Corpo di Polizia Penitenziaria si sono avvicendati, creando cosi, senza alcuna retorica, instabilità e confusione all’assetto organizzativo del lavoro e dei servizi, generando malumore e incertezza tra il personale.
Solo nel gennaio 2019, veniva assegnato un Comandante di Reparto, proveniente dalla locale Casa Circondariale, per un tempo definito di sei mesi e successivamente prorogato, senza ricevere mai certezze temporali; infatti il provvedimento scadente a giugno scorso, veniva protratto al 16 settembre e poi a dicembre del corrente anno.
Ad ogni buon fine e conto, come già espresso in altre sedi e pregresse missive, è giusto evidenziare l’apprezzabile operato del Funzionario di cui sopra che, in molteplici occasioni, ha dimostrato alte doti professionali ed umane, con spirito di abnegazione e attaccamento alle Istituzioni: riconosciuto da tutte le figure professionali ivi operanti.
Detto ciò, appare lapalissiano chiedere un Vostro urgente intervento a tal riguardo, valutando l’opportunità – evitando cosi ulteriori provvedimenti temporanei ed emanazione di interpelli straordinari – di confermare lo stesso a mezzo trasferimento d’ufficio, considerata una presumibile disponibilità.
In mancanza di ciò, non resteremo ancora spettatori di tutto ciò, e saremo costretti ad indire azioni di protesta, in seno alle prerogative sindacale, nell’interesse delle lavoratrici e dei lavoratori e di tutta la comunità penitenziaria.
Alle Autorità e organi istituzionali che leggono per conoscenza, per gli opportuni interventi nei profili di competenza.