I.P.M. QUARTUCCIU – Posto di servizio passeggio – “Esposizione ai microclimi”

Egregio Direttore,
Ci stanno arrivando parecchie lamentele da diverse unità di Polizia Penitenziaria in servizio presso l’I.P.M. da Lei Diretto. Nello specifico, il malessere del personale riguarda da una parte la mancata regolamentazione della fruizione del passeggio dei detenuti, dall’altra le condizioni in cui devono svolgere il servizio. Considerato che attualmente il locale adibito al passeggio dei detenuti è inutilizzabile, in quanto usato come temporaneo deposito a cielo aperto dov’è stato riposto ogni tipo di suppellettile, il personale è costretto a far fruire, in alternativa al passeggio, la permanenza all’aperto presso il camminamento dell’intercinta dell’Istituto attiguo ai campi sportivi, con tutti i rischi che ne potrebbero conseguire. Sarebbe opportuno che ciò venga regolamentato con apposito ordine di servizio, relativamente alla modalità, su come e dove, in che orari i detenuti possano fruire del tempo all’aria, questo in attesa che il locale passeggio venga sistemato.
L’altra forte lamentela, sempre relativamente alla materia in oggetto, riguarda la sicurezza sui luoghi di lavoro. Infatti la Direzione, in violazione del D.Lgs 81/2008 Art 180, se pur involontariamente, sostanzialmente obbliga il personale di Polizia Penitenziaria impiegato nel servizio di vigilanza passeggi o campo sportivo a lavorare senza nessun tipo di riparo, esponendo eccessivamente il personale alle condizioni climatiche, con possibili rischi per la salute dovuti al fatto che stanno sotto il freddo per diverse ore e, come accaduto qualche giorno fa durante la partita di pallone dei detenuti, anche sotto l’acqua. Sarebbe opportuno, così come previsto dall’Art 181 e 182 del D.Lgs 81/2008, che la Direzione si attivi accertandosi tramite la figura del R.S.P.P (responsabile sicurezza protezione e prevenzione) se il personale impiegato in quel posto di servizio sia esposto ad un rischio dovuto al “micro clima” e se questo possa comportare un rischio per la salute del lavoratore. Chiediamo di conoscere se sia stata fatta una valutazione su quel posto di servizio nel D.V.R. (documento valutazione rischi) e quale soluzione sia stata programmata a suo tempo. Questa O.S. auspica che codesta spettabile Direzione si attivi per trovare ogni utile soluzione, magari creando una postazione che preservi il personale da tutte le condizioni climatiche al fine di tutelare la salute dei lavoratori.
Alle autorità in indirizzo, che leggono per conoscenza, si chiede ogni idonea iniziativa utile alla risoluzione della tematica sopra esposta.

i-p-m-quartucciu-posto-di-servizio-passeggio