II. PP. di Reggio Emilia – Condizioni di estrema insalubrità dei luoghi di lavoro

parma sinappe sindacato autonomo polizia penitenziaria

Egregio Direttore,
siamo costretti a segnalarle come diversi luoghi di lavoro presso codesti istituti di Pena versino in condizioni di estrema insalubrità sia per il problema atavico del malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento, che per la presenza di ratti riscontrata dal personale di Polizia Penitenziaria, ad esempio, presso la portineria centrale o addirittura presso la cucina detenuti.

La situazione crea grande allarme, anche e soprattutto in considerazione del contesto di emergenza sanitaria in cui ci troviamo da mesi, che dovrebbe indurre ogni datore di lavoro ad usare qualsiasi strumento a disposizione al fine di garantire il mantenimento di condizioni igieniche inappuntabili.

Siamo, pertanto, a chiederle di predisporre un adeguato ed urgentissimo intervento di derattizzazione e di voler risolvere, in maniera definitiva, la problematica relativa al malfunzionamento dei termosifoni, affinché possano essere ripristinate adeguate condizioni di salubrità in tutti i luoghi di lavoro e detenzione presenti presso codesti istituti di Pena.
In attesa di immediato riscontro, si porgono distinti saluti.