Inserimento neo-agenti nel sistema SIP e G.U.S. Web – richiesta variazione dell’iter procedurale

sinappe sindacato polizia penitenziaria

Egregio Dirigente Generale,
come ben saprà il S.I.P. (sistema informatico penitenziario), nella fase di trasmissione al GUS Web dei dati relativi ai neo agenti o ai vincitori di concorsi per sottufficiali sia interni che esterni, non essendo ancora in possesso della graduatoria “ufficiale” della posizione nel ruolo del predetto personale, in quanto ufficializzata solo al termine dell’iter amministrativo previsto, omette tale dato.
Il sistema informatico GUS Web, in assenza di specifico valore per l’indicizzazione del personale, altro non fa che ordinare le nuove unità di Polizia Penitenziaria in ordine alfabetico, generando così un’ingiusta posizione sui fogli di servizio Mod. 14/a, non considerando il numero di ruolo rivestito.
Ora, preso atto che l’ordine dei nominativi sui fogli di servizio equivale ad anzianità, accade che tra pari grado questa venga a perdersi e di conseguenza i posti di servizio vengano assegnati esclusivamente per ordine alfabetico, generando non pochi problemi. Se infatti sulla carta il tutto potrà sembrare irrisorio, nell’attuazione del servizio programmato, risiedere in una posizione anziché un’altra, significherà essere assegnati ad un compito più o meno gratificante.
Al fine pertanto di garantire il dovuto ed previsto trattamento, anziché attendere tempi biblici (anche un anno) per l’inserimento della graduatoria ufficiale, penalizzando di conseguenza il personale che si è particolarmente distinto durante il corso di formazione, si chiede a codesta Amministrazione di trasmettere i dati al GUS Web inserendo la posizione nel ruolo derivante dalla graduatoria “ufficiosa” di fine corso; questa infatti si può ritenere valida al 100% visto che in base alla stessa vengono effettuate le assegnazioni dei neo agenti.